In studio con il sindaco di Floridia, Marco Carianni

In studio con il sindaco di Floridia, Marco Carianni

In tendenza

A Francofonte le celebrazioni di San Sebastiano, protettore della Polizia Locale

È un bel momento di incontro e di comunità - afferma il Sindaco Arch. Daniele Lentini - che conferma il ruolo di servizio della Polizia Locale nei confronti della cittadinanza e di celebrazione collegiale del glorioso San Sebastiano"

Nella storica cornice della Cappella dell’Ipab Santa Rosa da Viterbo di via Umberto a Francofonte si terrà sabato 20 gennaio alle 11 una celebrazione eucaristica in onore di San Sebastiano, Protettore della Polizia Locale.

Officerà la Santa Messa il parroco Don Luca Gallina, che ha voluto integrare nel culto tradizionale che la comunità cittadina tributa a San Sebastiano questo momento celebrativo. Dopo la cerimonia del 3 gennaio 2024 di consegna dei locali al Comando di Polizia Locale, questa celebrazione eucaristica rappresenta un momento storico per la comunità francofontese che si riappropria di un luogo di culto identitario.

È un bel momento di incontro e di comunità – afferma il Sindaco Arch. Daniele Lentini – che conferma il ruolo di servizio della Polizia Locale nei confronti della cittadinanza e di celebrazione collegiale del glorioso San Sebastiano, tanto caro ai Francofontesi”.

Siamo lieti di ospitare questa sobria celebrazione religiosa – afferma il Comandante della Polizia Locale Commissario Capo dott. Daniel Amato – in cui affideremo il nostro Corpo e la comunita’ cittadina a San Sebastiano. Fare polizia e sicurezza urbana vuol dire essere e fare comunità, solo insieme si può lavorare per il bene comune”.

È un ulteriore passo – afferma l’Assessore alla Polizia Locale Salvatore Di Silvestro – per rafforzare il legame affettivo che i francofontesi hanno con luoghi del cuore come l’Orfanotrofio, oggi sede del Comando”.

Un ringraziamento particolare e sentito va rivolto al Parroco Don Luca Gallina per l’attenzione, la piena condivisione dell’organizzazione dell’evento e la vicinanza mostrata. Queste celebrazioni sono l’esempio di come istituzioni civili e religiose possono e devono concorrere per il bene comune.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni