In tendenza

Agnone bagni, accoltellamento sul lungomare: due fermi di polizia giudiziaria

Nella rissa di martedì sera sarebbero stati individuati i presunti autori del ferimento di uomo. Si tratta di un lentinese e un carlentinese.

Ci sarebbero sviluppi sul ferimento di un uomo raggiunto al fianco da alcune coltellate nella serata di martedì, sul lungomare di Agnone Bagni.

Anche se i  carabinieri non confermano nulla sulle indagini avviate la stessa sera e sugli sviluppi, le notizie che giungono sono quelle che due uomini , uno di 60 anni di Carlentini, l’altro di 53 di Lentini, sarebbero stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria perché ritenuti gli autori del ferimento.

Dai primi racconti concitati di quanti hanno assistito alla scena,  confermati tra l’altro dai video girati da alcuni  smartphone,  il litigio sarebbe scaturito sulla strada che costeggia il mare, molto frequentata dai residenti e da giovani provenienti anche dai  villaggi del litorale. Dai video si vedono schiaffi volare, urla, pugni lanciati nella mischia e, subito dopo la vittima con una vistosa chiazza rossa sulla maglietta. L’immediato arrivo dei carabinieri del posto fisso di Agnone bagni coordinati dal comandante, il Brigadiere Piero Cannamela, è servito per placare gli animi e per riportare la calma.

I militari hanno interrogato  le persone coinvolte nella rissa, coloro che hanno cercato di separare i litiganti e  quelli che hanno prestato  soccorso. Attraverso la visione delle telecamere e dei video girati dai telefoni cellulari, gli investigatori potrebbero avere già completato il quadro delle indagini.  La vittima ritenuta dai sanitari ormai fuori pericolo, si trova ancora ricoverata in ospedale.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo