In tendenza

Calcio, tre gol e tre punti per la Fc Leonzio

Rotondo successo sul campo dell'Aci Sant'Antonio

Missione compiuta per la Leonzio. La compagine allenata da Marco Coppa si è imposta per 0-3 nella sfida esterna, valida per la sesta giornata del Girone B di Eccellenza, disputata nel pomeriggio in casa dell’Aci Sant’Antonio.

Gara condotta senza patemi d’animo, dai bianconeri, che sin dai primi minuti tengono il pallino del gioco con capitan Siclari protagonista. Al 10′ l’attaccante leontino centra la parte bassa della traversa con un tiro da dentro area e al 13′ innesca Calì con un cross dalla sinistra, non capitalizzato dal giovane avanti lentinese. A sbloccare la sfida ci pensa, invece, Francesco Cannone, che al 17′ prova la deviazione su cross dalla sinistra e poi si avventa sulla respinta di Sciuto, firmando lo 0-1. L’Aci Sant’Antonio si vede solo in due occasioni, di cui una su punizione, ma Biondi può intervenire senza problemi.

Nel finale di frazione la Leonzio torna a far salire l’intensità. Al 36′ Siclari lancia Abate in profondità, ma l’attaccante leontino viene anticipato dalla tempestiva uscita del portiere etneo. Al 43′ l’attaccante bianconero viene premiato, nuovamente con un lancio in profondità, stavolta di Lorefice, che lo innesca per il momentaneo 0-2.

Ad inizio ripresa la Leonzio chiude la contesa. Siclari s’invola verso l’area santanontese e viene messo giù, guadagnando un calcio di rigore. É lo stesso attaccante a incaricarsi della battuta dal dischetto, ma il suo tiro viene respinto da Sciuto, che non può nulla sul tap-in di Squillaci, ribadito in rete da Calì. Una volta guadagnato il triplo vantaggio la Leonzio può amministrare la gara e Coppa dà fondo ai cambi. L’ultimo sussulto è di marca santantonese, con Gulisano che in pieno recupero costringe Biondi alla parata in tuffo. Finisce 0-3.

Nel post partita Marco Coppa analizza il match: “Sono partite difficili. Nei primi dieci minuti abbiamo anche sofferto. Loro correvano ed avevano voglia, sono organizzati. Non sono gare facili. Se le sblocchi e poi anche la fortuna, e bravura, di raddoppiare allora si deve essere capaci a gestire e noi oggi lo siamo stati. Giochiamo per i punti ed è sempre importante farli. Stiamo crescendo in termini di equilibrio. Prima avevamo più difficoltà a compensare le due fasi. Oggi per noi è stato un test per verificare la nostra crescita sotto questo aspetto ed effettivamente stiamo migliorando, sia nell’equiloibrio che nella concentrazione. Ho rivisto il fraseggio visto a Ragusa. Riparto da quella prestazione. E’ stata una gara dove ci è dispiaciuto perdere proprio perché avevamo fatto una bella prestazione, oggi l’abbiamo ripetuta. Non guardiamo alla classifica, lo faremo più in là. Il recupero contro l’Atletico Catania? Sarà una partita da affrontare come quella odierna, senza abbassare la guardia. Dobbiamo fare punti anche con loro e prepararla nella maniera giusta”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo