In tendenza

Carenza di personale nel centro trasfusionale dell’ospedale di Lentini. Raudino (Avis Carlentini) : situazione allarmante

Il presidente  dell’Avis di Carlentini ha rappresentato al direttore generale dell’Asp di Siracusa il problema legato alla carenza di infermieri e tecnici nel  centro trasfusionale dove confluiscono circa mille donatori di sangue di Lentini, Carlentini e dell’associazione Fratres

Disagi per i donatori di sangue di Lentini e Carlentini per via della carenza del  personale in servizio presso il centro trasfusionale dell’ospedale di Lentini. A sollevare il problema è stato il presidente dell’Avis di Carlentini, Paolo Raudino, impegnato nella campagna di sensibilizzazione alla donazione di sangue.

Raudino che più volte ha inviato mail agli organi sanitari competenti, lancia l’appello al direttore generale dell’Asp per venire incontro alle esigenze di centinaia di donatori che nelle ultime settimane hanno trovato il centro chiuso.

“Se il gesto di donare sangue e plasma – ha detto il presidente Raudino –  è rimasto un atto di profonda attenzione per la vita altrui, negli ultimi mesi la diffusione dell’epidemia di Sars-CoV-2 ha reso ancora più significativo l’impegno dei donatori . Il centro trasfusionale di Lentini però risulta carente di personale che a causa del pensionamento non è stato sostituito . Una situazione paradossale che vede da un lato l’attività svolta dall’Avis di Carlentini  per sensibilizzare le persone  ad aderire sempre più alla donazione  per via della carenza di sangue, dall’altro una struttura carente di personale dove addirittura nessuno risponde alle chiamate. L’Avis di Carlentini conta oltre 400 donazioni l’anno. Non sono numeri da record ma senza la regolare assistenza c’è il pericolo di perdere anche questi. 

Premetto – prosegue il presidente Paolo Raudino – che il dirigente è sempre presente ma quando mancano gli infermieri non è possibile effettuare donazioni così come quando sono assenti  i tecnici di laboratorio non è possibile eseguire gli esami”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo