In tendenza

Carlentini, donati gli organi di Enzo Ripa, funzionario Erg morto per una lesione cerebrovascolare

Grazie al gesto compiuto dalla famiglia del 49enne carlentinese, cuore, fegato, reni, polmoni hanno restituito la vita a sette persone in attesa di trapianto. Le cornee sono state destinate alla banca degli occhi

Sette persone in attesa di trapianto vivranno grazie al gesto della mamma di Enzo Ripa e della sorella Graziella che hanno accolto la proposta dei sanitari ed espresso il consenso alla donazione.

Enzo Ripa, funzionario dell’Erg, aveva 49 anni quando la sera del 23 dicembre è stato trasportato d’urgenza nell’ospedale Umberto I di Siracusa dove è deceduto nel reparto di Rianimazione diretto da Francesco Oliveri, per una lesione cerebrovascolare.

Dopo il consenso dei familiari e il completamento delle procedure previste avviate dal coordinatore aziendale per i prelievi e i trapianti Graziella Basso, dirigente medico in Anestesia e Rianimazione dell’Umberto I di Siracusa in collaborazione con il Centro Regionale Trapianti, l’equipe chirurgica dell’Ismett di Palermo ha proceduto all’espianto di cuore, fegato, reni, polmoni  Le sue cornee prelevate dall’equipe dell’Oftalmologia dell’ospedale Umberto I, sono state destinate alla banca degli occhi.

La sorella Graziella e il cognato Nuccio Calabrò : “abbiamo ritenuto giusto aiutare altre persone. In questo modo Enzo potrà continuare a vivere”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo