In tendenza

Carlentini, edifici pericolanti nel centro urbano. Antudo scrive al sindaco Stefio: “Il Comune intervenga subito”

Facendosi portavoce dei disagi degli abitanti di via Venezia a Carlentini, ha inviato una nota al sindaco di Carlentini affinchè intervenga per eliminare lo stato di pericolosità

Una  richiesta di interventi sulla  situazione pericolo crolli in via Venezia, costituita dallo stabile fatiscente che minaccia alcune abitazioni limitrofe,  è stata inviata dal Comitato Territoriale Antudo al sindaco di Carlentini, Giuseppe Stefio.

Secondo quanto spiega la portavoce del comitato, Maria Adagio, la pericolosità sarebbe stata più volte accertata dall’ufficio tecnico del comune di Carlentini . “ Con nota n.11830 del 26 agosto 2020 –  spiega Maria Adagio – gli uffici comunali comunicavano agli interessati che l’Ente si stava attivando per mettere in sicurezza l’edificio o per provvedere alla sua demolizione.  Fino ad oggi, tuttavia,  nonostante le ripetute richieste degli abitanti seguite in data 5 novembre dalla diffida inviata tramite il proprio legale da uno dei residenti,  nessuna azione risolutiva è stata intrapresa dal Comune di Carlentini per eliminare il pericolo imminente per gli abitanti costituito dall’immobile. Perciolo questo,  accentuato  dalle piogge copiose di ottobre.

Ad  oggi gli unici interventi del Comune di Carlentini sono stati quelli di transennare la zona e di intimare lo sgombero agli abitanti delle case confinanti , costretti a trasferirsi a proprie spese in altre abitazioni. Alla luce di ciò, il Comitato Territoriale Antudo chiede  che il Sindaco di Carlentini nella sua qualità di responsabile della sicurezza intervenga tempestivamente con tutti i mezzi a sua disposizione per rimuovere la situazione di imminente pericolo “.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo