Speciale Ballottaggio a Pachino

Speciale Ballottaggio a Pachino

In tendenza

Carlentini, il memorial Stefano Russo si svolgerà all’interno del parco due colli: l’impegno dell’amministrazione

I familiari del piccolo studente scomparso a causa di un incidente in bici hanno consegnato una targa al sindaco in presenza del presidente dell’associazione sportiva Orange bike, Carlo Leopardi

Sobria cerimonia a palazzo di città per la consegna una targa ricordo  al sindaco Giuseppe Stefio da parte dei signori Pina e Massimo Russo, genitori del piccolo Stefano, studente scomparso a causa di un incidente in bicicletta, a seguito del quale autorizzarono  la donazione degli organi. Negli uffici del sindaco era presente  il presidente  dell’associazione sportiva Orange bike, Carlo Leopardi promotore del memorial Stefano Russo, giunto alla seconda edizione. Da parte del sindaco l’impegno affinchè il torneo si svolga a partire dal prossimo anno all’interno del parco due colli di Carlentini.

Con la consegna di un omaggio al primo cittadino – ha dichiarato il presidente Leopardi – da parte dei  genitori del piccolo Stefano,   persone amabili ed uniche, cala il sipario sulla seconda edizione del memoria.  Anche quest’anno abbiamo registrato numeri da record con la presenza di  337 piccoli atleti,  36 scuole di ciclismo appartenenti a  9 province della Sicilia arrivati a Carlentini con tecnici e  le rispettive famiglie. Con soddisfazione nostra e della famiglia Russo abbiamo ottenuto l’impegno da parte del sindaco Giuseppe Stefio affinchè la terza edizione della manifestazione in memoria di Stefano Russo  venga svolta  all’interno del costruendo e quasi concluso, ” parco i due colli Carlentini”, all’interno del paese.  Coroniamo così un sogno perché si tratta di una  location che ha ospitato la nostra scuola, Orange bike school Carlentini,  per la quale negli ultimi 10 anni ci siamo spesi impiegando energie, tempo, disponibilità  e passione per cercare di tenerla sempre efficiente  e in ordine. Se questo risultato è stato possibile da ottenere lo dobbiamo anche a tutti i  genitori dei piccoli atleti che hanno creduto nella nostra associazione”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni