In tendenza

Carlentini, inaugurato il parco comunale Omaha. Il taglio del nastro affidato al sindaco americano Jane Stothert

All’interno del percorso illuminato e alberato gli artigiani del luogo hanno esposto i loro prodotti rigorosamente fatti a mano, apprezzati dai visitatori

Con la benedizione di don Salvatore Siena, parroco della chiesa Madre e  la vigile  presenza dei soci dell’associazione Nazionale Carabinieri di Lentini e Carlentini, è stato inaugurato ieri sera il parco comunale che porta il nome di Omaha.

A tagliare il nastro il sindaco di Omaha Jane Stothert che insieme al sindaco di Carlentini Giuseppe Stefo, ha svelato la targa tra gli applausi di centinaia di persone. Fra queste anche gli americani arrivati in occasione del gemellaggio per assistere ai festeggiamenti di Santa Lucia. Lungo il percorso gli artigiani del luogo hanno offerto ai visitatori la possibilità  di apprezzare i loro prodotti fatti a mano che resteranno esposti per tutta la durata dei festeggiamenti.

L’opera è stata realizzata con i finanziamenti concessi all’amministrazione Stefio nel 2019 volti alla fortificazione dei costoni rocciosi di via Saffi e Madonna delle grazie.

Il parco viene dedicato alla citta di Omaha. Nessuno potrà più cambiare questo nome – ha detto il sindaco Giuseppe Stefio – Questo gemellaggio con la città di Omaha rappresenta un vero patrimonio per tutti noi quasi genetico, irrinunciabile per la città di Carlentini. Loro custodiscono i valori, le tradizioni dei carlentinesi dell’inizio del 900 che per noi il tempo ha sbiadito Per loro invece  i ricordi, trasmessi  dai loro nonni e bisnonni sono rimasti cristallizzati. Da più di tre anni stiamo lavorando a questo progetto . Finalmente abbiamo aperto una finestra e un ponte con la città di Omaha. Questo è solo l’inizio perchè possano iniziare rapporti culturali commerciali tra le due città”.

Il sindaco Giuseppe  Stefio, nominato ambasciatore  della UNO (University of Nebraska – Omaha ) nel territorio di Carlentini, da Joanne Li,  cancelliera nonché rettore dell’università americana durante la visita istituzionale nel mese di luglio,  domani mattina accompagnerà presso l’università di Catania la docente americana  Emily Hassenstab. All’incontro prenderà parte la professoressa Lucia Zappalà, responsabile delle relazioni internazionali.

“Domani – conclude il sindaco – i due responsabili delle relazioni internazionali delle  università di Omaha e Catania si incontreranno ufficialmente per avviare un dialogo che porterà allo  scambio interculturale tra i nostri studenti e quelli americani”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo