In tendenza

Francofonte, Comune condannato per condotta antisindacale

Disposto il rientro nella precedente sede di lavoro a un dipendente comunale, condannando l’amministrazione al pagamento delle spese processuali

I fatti risalgono al mese di marzo quando un dipendente comunale, dirigente sindacale e Rsu della Cisl Fp, venne trasferito illegittimamente dalla sede del di piazza Garibaldi in un ufficio decentrato, in contrada Sant’Antonio.

Il Tribunale, riconoscendo le ragioni avanzate dal legale del sindacato, Maurizio Luminoso, ha disposto il rientro nella precedente sede di lavoro al dipendente comunale, condannando inoltre l’amministrazione di Francofonte al pagamento di circa 3 mila euro per spese processuali.

“Importante il verdetto emesso dal Tribunale che ha pienamente accolto le richieste del sindacato – ha sottolineato il segretario generale della Fp Cisl Ragusa Siracusa, Daniele Passanisi – ripristinando la legittimità delle ragioni addotte a difesa del lavoratore, indebitamente sottoposto ad un trasferimento non dovuto. A seguito di questa sentenza l’amministrazione comunale di Francofonte sarà costretta al pagamento delle spese processuali, a causa di una decisione dell’Ente presa senza il minimo confronto con il sindacato e che, inevitabilmente, graverà sui conti dell’Ente e quindi sui cittadini francofontesi. E’ singolare l’atteggiamento degli amministratori del comune di Francofonte, che hanno fatto scomodare un Giudice su una lapalissiana questione per la quale più volte la Cisl Fp ha fatto notare, formalmente, che le azioni dell’amministrazione del comune agrumicolo andavano in netto contrasto con i dettati normativi e contrattuali”.

Un verdetto che deve essere anche un monito secondo Passanisi alla ripresa del dialogo dell’amministrazione comunale di Francofonte con le parti sociali. “Invitiamo a questo punto il sindaco, il segretario generale e l’assessore al personale a riavviare un confronto fattivo con le parti sociali da tempo interrotto – ha spiegato Passanisi – iniziando dalla ripresa della contrattazione decentrata, inspiegabilmente interrotta dal mese di ottobre 2020, per garantire così ai dipendenti comunali dell’Ente il giusto riconoscimento delle proprie professionalità. Gli stessi dipendenti che quotidianamente, con spirito di abnegazione, rendono efficaci, efficienti e puntuali i servizi essenziali dell’Ente alla comunità francofontese”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo