In tendenza

Francofonte, conferita la cittadinanza onoraria al Milite ignoto. L’iter avviato a giugno

In occasione della commemorazione ai caduti in guerra si è svolta la cerimonia inaugurale

Cerimonia inaugurale per il conferimento ufficiale della cittadinanza onoraria al Milite ignoto le cui procedure per il rito erano state avviate lo scorso mese di giugno. Un corteo​ con in testa il sindaco di Francofonte Daniele Lentini,  il presidente del consiglio comunale Franco Sangiorgio, il comandante della stazione Carabinieri, di Polizia locale, assessori, consiglieri, il baby sindaco dell’istituto comprensivo Dante con la dirigente scolastica e tanti rappresentanti delle associazioni di volontariato,​ in  piazza Dante-Ville hanno onorato  le forze Armate e tutti coloro che hanno perso la vita per la Patria.

Durante la manifestazione davanti il monumento al Milite è stata anche deposta la corona di alloro a simboleggiare la commemorazione per il loro sacrificio.

L’iniziativa di conferire  la cittadinanza onoraria è stata proposta dalla locale Associazione Nazionale Carabinieri. Si tratta ​ di un evento che si sta realizzando su scala nazionale,  promosso dal gruppo delle Medaglie d’Oro al valor Militare d’Italia, che  ​ ha avviato in collaborazione con Anci, Associazione Nazionale Comuni Italiani, il progetto “Milite Ignoto, Cittadino d’Italia” per il conferimento della cittadinanza onoraria da parte di tutti i Comuni italiani e iniziato nel centenario della traslazione e della solenne tumulazione del Milite Ignoto nel sacello dell’Altare della Patria a Roma del 4 novembre 1921. ​

“Consegniamo alla nostra città– ha detto il  sindaco Daniele Lentini –  una lapide in ricordo delle vittime delle due guerre in memoria del loro sacrificio. Ma soprattutto per ripudiare la guerra come strumento di aggressione sui popoli “


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo