In tendenza

Francofonte, il sindaco Lentini lascia l’incarico di coordinatore provinciale, ma resta nell’Udc

Lentini continuerà  a sostenere la casacca con l’onorevole Cesa. Massimo impegno sarà rivolto alle prossime competizioni elettorali

Il sindaco Daniele Lentini conferma il suo impegno e la piena adesione al partito UDC.

Per impegni istituzionali e amministrativi ho lasciato l’incarico di coordinatore provinciale del partito – ha detto Lentini- Ciò mi permetterà di essere ancora più concentrato sulla nostra Francofonte. Tengo a sottolineare che sono e continuerò a sostenere la mia casacca con l’onorevole Cesa e il mio impegno sarà al massimo nelle prossime competizioni elettorali”.

Così il primo cittadino di Francofonte, all’indomani del vertice siciliano dell’Udc che si è tenuto ad Agrigento in presenza del coordinatore regionale Decio Terranio, sgombera ogni sorta di dubbio sulla sua appartenenza partitica.

Lentini, 58 anni, sposato e padre di due figli, da sempre ha vissuto nella città collinare, è stato eletto sindaco nelle ultime amministrative che si sono svolte nel 2018. Laureatosi prima in Architettura e poi in Scienze Politiche, oltre a svolgere la libera professione di architetto è anche un imprenditore piuttosto affermato.

È nota da più anni – aggiunge il sindaco- la mia adesione all’ Udc assieme a un gruppo politico formato da diversi consiglieri comunali che rappresento. Resto ancorato al mio partito di centro, il quale mi rappresenta per ideologia ed operato e di cui non posso che ritenermi pienamente soddisfatto. Sarà mia cura continuare a lavorare con grande impegno per una crescita dello stesso sul territorio”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo