In tendenza

Francofonte, marcia per la pace a sostegno della popolazione ucraina

Promossa dalle associazioni locali con la collaborazione delle parrocchie sant’Antonio Abate e san Francesco d’Assisi presiedute rispettivamente da don Luca Gallina e don Carmelo Scalia e con il patrocinio del Comune di Francofonte, la marcia ha registrato una grande partecipazione del mondo dell’associazionismo e di cittadini

A Francofonte ieri sera cittadini, rappresentanti di associazioni, amministratori hanno marciato insieme a sostegno della popolazione ucraina.

Promossa dalle associazioni locali con la collaborazione delle parrocchie sant’Antonio Abate e san Francesco d’Assisi presiedute rispettivamente da don Luca Gallina e don Carmelo Scalia e con il patrocinio del Comune di Francofonte, la marcia ha registrato una grande partecipazione.

Presente anche il sindaco Daniele Lentini il quale, al termine della marcia, è intervenuto di fronte alla folta schiera di partecipanti.

“Vedere le immagini di bombardamenti, di sfollati, di gente disperata, vedere le immagini della morte – ha dichiarato il primo cittadino – è davvero  sconvolgente. Non sono bastate le due guerre mondiali, il conflitto vietnamita e quello afghano per avere un’idea di quello che può succedere. Ricorrere alla guerra è il fallimento di qualsiasi sistema democratico. La morte non è accettabile. Noi siamo presenti  per dire no alla morte e no alla guerra. Dobbiamo pregare tutti insieme affinché le democrazie mettano fine a questo conflitto. Ringrazio tutti i cittadini francofontesi che si sono messi a disposizione per accogliere eventuali famiglie ucraine. Su questo attendiamo disposizioni”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo