In tendenza

Il giornalista carlentinese Salvatore Di Salvo è il nuovo segretario nazionale dell’Unione Cattolica Stampa Italiana

È la prima volta che un siciliano ricopre una carica importante come quella di segretario nazionale dell’Ucsi

Salvatore Di Salvo, 56 anni, presidente della sezione Ucsi di Siracusa, è stato nominato segretario nazionale al termine del XX Congresso nazionale che si è svolto a Roma dal neopresidente Ucsi Vincenzo Varagona, giornalista nelle Marche.

La delegazione siciliana guidata dal presidente regionale Domenico Interdonato, oltre ad essere la più numerosa, si è distinta per l’incisiva azione condotta e premiata con l’elezione di Salvatore Di Salvo, il quale ha operato nella presidenza De Luca come consigliere nazionale e componente di Giunta. Duplice la rappresentanza isolana in Consiglio, con la conferma di Gaetano Rizzo, ancora una volta il più votato in assoluto, e l’ingresso di Domenico Pantaleo. Antonio Foti è stato eletto presidente del Collegio dei Garanti, Salvatore Catanese, presidente del Collegio dei Revisori, mentre Paola Altomonte è stata eletta revisore supplente. Al  fianco del presidente Varagona sono stati eletti vicepresidenti Luciano Regolo e Maria Luisa Sgobba. La Giunta nazionale, oltre al segretario Salvatore Di Salvo, comprende il tesoriere Alberto Lazzarini nonché Pino Blasi, Luisa Pozzar Antonello Riccelli, Paola Springhetti e Marta Valagussa.

Un encomio unanime da parte del congresso e del consulente ecclesiastico nazionale, Padre Francesco Occhetta, è stato rivolto alla delegazione siciliana composta, oltre dagli eletti nei vari organismi, anche dal presidente Interdonato, dal vice, Rossella Jannello e dai presidenti provinciali di Catania, Caltanissetta, Messina e Palermo, rispettivamente Giuseppe Adernò, Fiorella Falci, Laura Simoncini e Michelangelo Nasca nonché dal consulente ecclesiastico Ucsi Sicilia, don Paolo Buttiglieri.

Soddisfazione da parte del presidente Ucsi Sicilia, Domenico Interdonato: “Al Congresso nazionale, l’Ucsi Sicilia ha messo a disposizione l’esperienza maturata, puntando sulle grandi prospettive di crescita e rinnovamento. Il nostro gruppo è riuscito a puntare su una scelta unitaria, che ha portato Salvatore Di Salvo ad essere nominato segretario nazionale, una scelta vincente che premia il grande lavoro svolto in questi anni”.

Don Paolo Buttiglieri, consulente regionale Ucsi Sicilia, ha rimarcato: “un nuovo inizio per l’Ucsi è quanto si prospetta per l’associazione dei giornalisti cattolici. Il congresso ha spianato la strada ad una fase costituente imminente. Identità da ridisegnare nel solco della tradizione, sollecitati dalle crisi incipienti della pandemia, del giornalismo e dell’associazionismo, per varcare la soglia de futuro. L’ Ucsi Sicilia raccoglie questa sfida, assumendo ruoli di grande responsabilità, conferiti dal congresso, che premiano l’impegno profuso negli anni e aprono a nuovi spazi di protagonismo, a scenari creativi atti a suscitare nuove visioni e stili di comunicazione necessari ai giornalisti e comunicatori cattolici del nostro tempo”.

La carica a segretario nazionale nell’Ucsi per un siciliano è la prima volta nella storia della sezione siciliana. “Ringrazio il presidente Varagona – dice Salvatore Di Salvo – per la fiducia riposta nei miei confronti. Un impegno non indifferente  che mi trova pronto a mettere tutta la mia esperienza e passione a svolgere il ruolo di segretario nazionale. Tutto questo è frutto del lavoro svolto dall’Ucsi Sicilia e dall’impegno continuo di tutti i soci della nostra Regione. Ringrazio padre Francesco Occhetta e Vania De Luca per l’esperienza condivisa nella qualità di componente della Giunta. Ringrazio di cuore anche il segretario uscente Maurizio Di Schino per il lavoro svolto”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo