In tendenza

Le scelte dell’Asp sull’ospedale di Lentini, al centro di una riunione della Commissione Sanità: martedì l’incontro con i sindaci

La convocazione della IV commissione era stata richiesta con una nota a firma dei rappresentanti del Comitato unitario Sanità pubblica e del Comitato Antudo di Lentini

L’ospedale di Lentini e le scelte sanitarie operate dall’Asp di Siracusa saranno al centro della riunione della Commissione Sanità convocata per martedì 24 gennaio a Palermo. A dare la notizia è il deputato regionale Carlo Gilistro (M5s).

Ringrazio il presidente Laccoto per avere subito accolto la mia richiesta. La sanità pubblica nella zona nord della provincia di Siracusa deve poter garantire standard dignitosi di accoglienza. Le ultime decisioni, dall’apertura del reparto covid alla chiusura o conversione di altri reparti e servizi ambulatoriali, non possono essere accettate supinamente. Servono chiarimenti – insiste Gilistro – sui programmi e le prospettive e soprattutto evitare il rischio di smobilitare la sanità della zona nord della provincia di Siracusa“. A rispondere alle sollecitazioni di Carlo Gilistro sarà il commissario straordinario dell’Asp di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra, convocato in audizione.

Ci sarà anche l’assessore regionale Giovanna Volo, segno che è stata riconosciuta l’importanza della questione. Parteciperanno anche i sindaci di Lentini, Carlentini e Francofonte , Rosario Lo Faro, Giuseppe Stefio e Daniele Lentini, insieme al rappresentante del Comitato Unitario Sanità Pubblica, Paolo Censabella”.

Siamo molto contenti per la tempestività con cui il presidente Laccoto ci ha convocato e lo ringraziamo – dichiara Paolo Censabella –  così come desideriamo ringraziare la deputazione regionale presente alla nostra assemblea di lunedì 9 gennaio, On.li Carlo Gilistro e Tiziano Spada, per aver rappresentato le nostre istanze e sollecitato la convocazione. Ci auguriamo e siamo fiduciosi che l’intera Commissione, con l’autorevole presenza dell’assessore e il concorso delle autorità sanitarie della nostra provincia e dei nostri sindaci della zona, saprà individuare gli atti amministrativi e legislativi necessari e urgenti per risolvere le criticità evidenziate nell’interesse generale della Sanità pubblica”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo