In tendenza

Lentini, 7.500 euro per finanziare i viaggi della speranza. Consuntivo annuale dell’associazione Manuela e Michele pro bambini leucemici

L’associazione presieduta da Antonino Niniano è sempre presente alle manifestazioni pubbliche organizzate per difendere e tutelare il territorio

Assemblea dei soci dell’associazione pro bambini leucemici Manuela e Michele durante la quale il presidente  Antonino Niniano ha tracciato il consuntivo dell’attività svolta lo scorso anno. A cominciare dalla somma di poco più di 7.500 euro destinata a chi ha effettuato viaggi per cure e visite, a favore di famiglie con difficoltà economiche (attraverso pacchi spesa nel  periodo natalizio), a  famiglie i cui componenti sono stati colpiti dal dramma della leucemia, per finanziare viaggi della speranza  verso strutture ospedaliere specializzate, a favore dei bambini leucemici ricoverati presso il reparto oncologico della divisione pediatrica del Policlinico di Catania. E poi la donazione ad un ragazzo lentinese affetto da patologia tumorale, varie attività per raccolta fondi (vendita uova di Pasqua, pesche di beneficenza) donazioni ad enti (AIL, AIRC, Telethon).

A ciò si aggiunge un cospicuo contributo all’AIEOP (associazione italiana di ematologia e oncologia pediatrica) necessario per il mantenimento e per accedere ai protocolli di cura nazionali.

È stata organizzata anche una conferenza per promuovere la donazione del cordone ombelicale e cellule staminali. L’associazione è sempre presente alle manifestazioni pubbliche organizzate per difendere e tutelare il territorio.

Anche questo è stato un anno impegnativo nonostante il protrarsi del periodo pandemico – ha dichiarato il presidente dell’associazione Antonino Niniano – le richieste di contributi sono aumentate e noi abbiamo cercato di far fronte a tutte quelle pervenute. Il nostro impegno è garantito anche per quegli interventi che servano a tutelare il patrimonio ambientale di cui disponiamo. Nel nostro piccolo, la nostra partecipazione è garantita. Se riusciamo a far fronte ai numerosi impegni, dobbiamo ringraziare i tanti soci che fanno parte dell’associazione e soprattutto ai soci attivi che dedicano tanta energia alle attività proposte. Ringraziamo anche la popolazione che ci sostiene e che crede in noi.  Ci stiamo organizzando per i festeggiamenti legati al trentesimo anniversario della nostra associazione. Un momento importante di grande impatto emotivo e utile per fare un ulteriore resoconto di quanto si è fatto e di quanto si intende fare”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo