In tendenza

Lentini, al Comune riconfermato il “patto educativo di comunità”

Finalità  del patto è quella di attivare un processo integrato tra pubblico e privato finalizzato a contrastare e prevenire i fenomeni di povertà educativa, dell'abbandono scolastico e del fallimento formativo

Incontro tra l’Amministrazione Comunale e i rappresentanti delle realtà educative e associative del territorio presso il saloncino di rappresentanza del Comune di Lentini, per ribadire e riconfermare l’importanza del Patto di Comunità  come strumento di collaborazione attiva.

“Finalità del patto – dichiara il sindaco Rosario Lo Faro – è quella di attivare un processo integrato tra pubblico e privato finalizzato a contrastare e prevenire i fenomeni di povertà educativa, dell’abbandono scolastico e del fallimento formativo, ma allo stesso tempo di valorizzare le esperienze educative e mettere a sistema le risorse umane, culturali e formative, in una coprogettazione tra Ente istituzionale, istituzioni scolastiche e forme associative volontarie”.

Il Patto educativo di Comunità – dicono gli assessori alla  Cultura e all’Associazionismo Cristina Stuto e Ciro La Ferla con delega  alle Attività Sportive e alla Solidarietà –  stilato il 7 dicembre 2020 dagli istituti comprensivi Riccardo da Lentini,  Marconi, Vittorio Veneto  in accordo con il Distretto Socio Sanitario n.49, il CSVE (Centro Servizi per il Volontariato) e la Cooperativa Beppe Montana Libera Terra, si è arricchito della collaborazione di altre realtà presenti nel territorio, tra cui l’Archeoclub Lentini, la Pro Loco Lentini, l’associazione Melograno, l’A.S.D. Lentini Soccer&School, l’A.S.D. Basket Lions Lentini e della disponibilità dell’Amministrazione comunale ad istituire una cabina di regia operativa che attivi confronti periodici strutturati tra i diversi attori del patto, definendo tempi, modalità e progettualità condivise.”

Gli Istituti Marconi e Riccardo da Lentini hanno già avviato, insieme alle associazioni firmatarie e al Comune di Lentini, attività formative progettate all’interno del Patto educativo di Comunità, finanziate dalla Regione Siciliana, che riguardano l’educazione ambientale, lo sport e l’educazione alla legalità e che verranno presentate nelle prossime settimane a tutta la comunità cittadina.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo