In tendenza

Lentini, approvata in Aula l’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato 2014 al 2018

Il sindaco Bosco :”opera di risanamento economico più importante della storia di Lentini. Il piano di riequilibrio rimette in ordine i conti di 8  bilanci passati. Consegniamo al ministero e alle autorità, errori, omissioni, “dimenticanze” milionarie, che in un ventennio hanno portato Lentini in terapia intensiva". 

L’ultima seduta del massimo consesso civico, consegnerebbe alla   prossima amministrazione comunale la possibilità di uscire fuori dal dissesto finanziario. La delibera approvata, per legge sarà trasmessa al ministero dell’Interno e alle autorità preposte al controllo degli Enti Locali.

A spiegare nei dettagli il lungo lavoro prodotto dagli uffici finanziari è stato l’assessore al Bilancio, Alessio Bufalino.

Nel corso del dibattito in Aula  non sono mancate le polemiche e le accuse tra il sindaco e la consigliera comunale di minoranza Maria Cunsolo.

Bosco : “ Consegniamo un atto amministrativo inconfutabile, che certifica come in questi anni abbiamo pagato tutti i debiti trovati  sul tavolo (più di 20 milioni) e soprattutto consegniamo alla commissione Antimafia, la risposta alle domande sulle “dimenticanze” milionarie, con nomi e cognomi, sugli introiti che il comune non ha mai incassato da Sicula Trasporti e per i quali questa amministrazione ha instaurato importanti battaglie legali. Oggi il comune con questi soldi sarebbe il comune più ricco della provincia e avrebbe la Tari azzerata”.

Contrarietà è stata espressa dalla consigliera Maria Cunsolo, rappresentante del M5S, secondo cui l’ipotesi di bilancio riequilibrato approvata dalla maggioranza in Aula “sarebbe soltanto  un quadro dipinto con la fantasia dell’amministrazione comunale”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo