In tendenza

Lentini, contrasto al fenomeno del dilagante furto di catalizzatori: un arresto e una denuncia

Gli agenti del commissariato di Lentini hanno eseguito una misura cautelare degli arresti domiciliari e denunciato un uomo

Gli agenti del  commissariato di  Lentini guidato dal dirigente, il vice questore aggiunto Andrea Monaco, hanno arrestato un uomo di 40 anni, in esecuzione del provvedimento emesso dalla Corte di Appello di Catania – sezione penale – che ha disposto l’aggravamento della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, con l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Tale provvedimento scaturisce dalle molteplici violazioni della pregressa misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria poste in essere dall’uomo.

Nella circostanza, i poliziotti hanno denunciato un lentinese, in atto sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Carlentini, per i reati di ricettazione, possesso di arnesi atti allo scasso e attestazione di falsa generalità poiché nell’automobile di sua proprietà, alla guida della quale è stato rintracciato il quarantenne destinatario della misura cautelare, sono stati rinvenuti arnesi atti allo scasso e un catalizzatore verosimilmente estratto da una vecchia Toyota Yaris,  rubata il  2 dicembre scorso.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo