In tendenza

Lentini, contro la realizzazione della discarica Scalpello. I circoli FDI Lentini e Carlentini : “il territorio non si tocca”

Dura presa di posizione dei coordinatori cittadini  di Lentini, Antonio Pino e di Carlentini, Sebastiano Rossello,   contrari alla costruzione di una nuova discarica di rifiuti pericolosi  

I coordinamenti cittadini di Fratelli D’Italia sezione Lentini e Carlentini, scendono in campo contro la richiesta di un’autorizzazione per la costruzione di una nuova discarica di rifiuti pericolosi da realizzarsi in Contrada Scalpello.

Il progetto prevede la costruzione di una discarica di 2.752.538 m3 di ampiezza, con la possibilità di abbancare 900.000 t/annue per 4 anni.

Troviamo incredibile quanto stia accadendo nel nostro territorio – evidenziano i coordinatori cittadini  di Lentini Antonio Pino e di Carlentini Sebastiano Rossello-  dopo i fatti di cronaca proprio in merito a rifiuti e discariche avvenuti nei mesi scorsi, che hanno visto le nostre città scampare al  pericolo, per l’ennesima iniziativa imprenditoriale volta ad identificare il triangolo come immondezzaio della Sicilia. Incredibilmente ci ritroviamo a dover riaccendere la massima attenzione contro una nuova richiesta di autorizzazione per una nuova discarica. Forse qualcuno ha un progetto ben definito per il triangolo Lentini-Carlentini-Francofonte, di far diventare il nostro territorio l’ immondezzaio d’ Italia. 

Noi insieme ai cittadini non lo permetteremo. Lanciamo un appello al Governo Regionale, affichè accolga il parere sfavorevole messo per  “iscritto” dal libero consorzio di Siracusa, giunto agli uffici competenti Regionali il 26 maggio del 2020. Inutile dire che tutti gli uffici istituzionali per le proprie competenze dovranno attivarsi. Noi abbiamo provveduto a fare una richiesta di accesso agli atti, onde evitare demagogie inutili, che portano a divisioni. Le vittorie non passano dalle divisioni “partitiche campanilistiche”, noi siamo e viviamo il territorio. Ricordiamo che le lotte per il territorio sono state sempre sposate da Fratelli d Italia Lentini e Carlentini, in tutti le sedi e in tutti contesti civili e legali, ponendo come massima priorità alle basi fondative di entrambi i circoli.

Abbiamo già formalmente interpellato i deputati del territorio, di mettere una volta per tutte fine a questo vergognoso oltraggio verso i cittadini che vivono ormai col terrore di dover essere ancora una volta privati del diritto fondamentale, quello alla salute e di vedersi umiliati e maltrattati. Ci attiveremo per portare tale richiesta ai vertici del nostro partito, in particolare alla nostra Deputata di riferimento On. Rossana Cannata, che sempre ha mostrato grande sensibilità e capacità di ascolto in merito alla varie problematiche, in modo di cercare una soluzione definitiva”.

Saremo disponibili ad accogliere l’appello lanciato dal Sindaco– sottolinea il vice coordinatore di Lentini  Alfio Zarbano –  per fronteggiare questo problema tutti uniti, perché la salvaguardia del nostro territorio viene prima di tutto. Il Dott. Andrea Scatà ha già avviato le procedure per avere contezza e  valutare la documentazione completa, al fine di intraprendere tutte le azioni utili per porre fine all’ennesima minaccia”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo