In tendenza

Lentini, dal 21 marzo al via la prima edizione di “Venti di Primavera”. Appuntamenti tra Arte e Cultura

Promosso dal comune di Lentini, Il calendario delle attività si inaugura il 21 marzo con "Fiori di Poesia", un'intera giornata dedicata alla Giornata Mondiale della Poesia, istituita dall'UNESCO nel 1999

Un calendario ricco di attività quello della prima edizione di “Venti di Primavera”, una rassegna di Arte e Cultura in scena dal 21 marzo al 21 giugno 2022, promossa dall’assessorato alla Cultura e voluta dall’amministrazione comunale. L’iniziativa è stata realizzata grazie anche al contributo di istituzioni scolastiche ed ecclesiastiche, di associazioni, club service, artisti e singoli cittadini che hanno accolto la proposta.

“Lo abbiamo ribadito più volte che la volontà di questa amministrazione è quella  di ripartire dalla cultura, di voler fare dei beni culturali  luoghi di aggregazione, di incontro e di condivisione – afferma il sindaco Rosario Lo Faro – così come le piazze e i nostri quartieri. Solo riappropriandoci di questi luoghi possiamo sentirci parte della stessa comunità. Le varie attività culturali calendarizzate si svolgeranno sempre nel rispetto della vigente normativa anti-Covid  perché, anche se c’è tanta voglia di rinascita e di libertà, lasciando alle spalle il triste momento storico che stiamo vivendo, dobbiamo ancora continuare a fare attenzione e a non abbassare la guardia. Il mio pensiero guarda non lontano da qui e non posso non fare una riflessione su quanto sta accadendo in territorio ucraino e augurare che questa primavera possa portare con sé un chiaro messaggio di pace e di speranza per questo popolo e per tutti noi”.

“Venti di Primavera – spiega l’assessore alla Cultura Cristina Stuto – è un grande contenitore che si apre alle diverse Arti, una rassegna culturale che mira a valorizzare il patrimonio umano e culturale, in uno spirito di condivisione tra enti, realtà associative del territorio e cittadini. Un viaggio che abbiamo deciso di intraprendere, sospinti, come un leggero Libeccio primaverile, da quella voglia di ritrovarsi e che, anche se nelle sue linee generale sembra già delineato, in realtà si costruisce via via. Un calendario in divenire, quindi, ancora aperto per chi volesse farne parte. Definiti e calendarizzati già tanti appuntamenti di lettura, poesia, pittura, cinema, musica e valorizzazione del territorio, che si susseguiranno nei mesi di marzo, aprile, maggio e giugno, partendo dal luogo di cultura per eccellenza, la Biblioteca Civica “Riccardo da Lentini” e, in questo caso, dal suo Centro Polifunzionale, per proseguire e far tappa in altri luoghi, come Palazzo Beneventano e le piazze della nostra città. Tutto reso possibile grazie al valido e costante supporto del coordinatore del 9° settore, Giuseppe Cardello e dei suoi collaboratori dell’ufficio cultura”.

“Venti di Primavera” si inaugura il prossimo lunedì 21 marzo con un’intera giornata dedicata alla Giornata Mondiale della Poesia, istituita dall’Unesco nel 1999  all’inizio della Primavera e, non a caso,  l’iniziativa porta il titolo di “Fiori di Poesia”.

Due i momenti: uno mattutino tra piazza Duomo e piazza Umberto I, a partire dalle ore 10, con letture poetiche, attività e performances artistiche che riguarderanno le istituzioni scolastiche del territorio.

L’entusiasmo, la voglia di fare e l’energia che trasmettono gli alunni delle scuole mi lasciano sempre meravigliata – continua l’assessore Cristina Stuto – sono loro la nostra linfa vitale ed è per questo motivo che vanno valorizzati in ogni loro azione. Splendido il lavoro che fanno quotidianamente i docenti a loro supporto”.

In serata, al Palazzo Beneventano, dalle 18,30 in poi, un happening di poesia con la città. Partendo da un omaggio a Jacopo da Lentini, in un racconto di Katia Cava tra i secoli fino ad arrivare ai poeti contemporanei, con un intreccio con le Arti visive e performative; tanti gli artisti, soprattutto giovani, e le realtà associative protagonisti della serata.

Nei vari mesi presso il Centro Polifunzionale della Biblioteca Civica:

“Andar per libri”, tre incontri con gli autori a cura di Giuseppe Costa;

“Viaggio a Lentini – racconto di una città”, quattro incontri con lo storico lentinese Francesco Valenti;

“Ciclo Verghiano”, nel centenario della morte di Giovanni Verga, una rassegna di sei incontri cinematografici a cura di Giuseppe Costa;

“Parole e Immagini per Vincenzo Consolo” con il gruppo di lettura siracusano “Amici di casa Costa”.

Al Palazzo Beneventano:

“I colori di Posò”, mostra di pittura contemporanea dell’artista persiano Posò Shahidi, e tante altre iniziative e mostre d’arte.

Il nutrito cartellone si concluderà il 21 giugno 2022, a chiusura del periodo primaverile che lascia posto all’estate, con la “Festa europea della Musica”: un evento atto a testimoniare la vicinanza musicale tra i paesi dell’Unione europea, voluto in Italia dall’AIPFM (Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica) e dalla presenza istituzionale del MiC (Ministero dei Beni Culturali).

A Lentini – conclude l’assessore alla Cultura – la Festa della Musica si svolgerà nella sede locale dell’Archeoclub “A. Sgalambro”, co-organizzatore assieme al Comune di Lentini e al supporto di artisti e musicisti locali di ogni livello e genere. Molte già le adesioni pervenute che abbracceranno lo spirito fondante dell’iniziativa. Colgo l’occasione per lanciare un appello alla partecipazione spontanea di musicisti, professionisti e amatori, solisti e di gruppo e di tutte le istituzioni musicali… Lentini c’è!”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo