In tendenza

Lentini, Enzo Nicastro lascia la Lega: “Così non si va da nessuna parte”

Per l’ex consigliere e assessore comunale Enzo Nicastro, il tracollo della Lega alle elezioni amministrative di ottobre non sembra essere stato sufficiente a scuotere i vertici provinciali e regionali del Partito  

Attraverso una nota diffusa alla stampa, l’ex consigliere e assessore Enzo Nicastro, ex commissario dell’Udc per Lentini e Carlentini, responsabile organizzativo per la Lega in provincia di Siracusa nonché commissario Lega Salvini per Lentini e Carlentini, ha comunicato la sua decisione di abbandonare la Lega.

La Lega dopo il flop elettorale non fa mea culpa – dichiara Nicastro – Il tracollo della Lega alle elezioni amministrative del 10 e 11ottobre nei comuni chiamati al voto non sembra essere stato sufficiente a scuotere i vertici provinciali e regionali del Partito. Cosa è successo dopo le elezioni? Assolutamente nulla. Nessuna riunione per una seria analisi del voto. Mancanza totale della volontà ad un confronto, mancanza totale di sedi territoriali, e dove c’era… Epurata ! Totale assenza di decisioni collegiali, di visione, di progettualità che vada oltre le singole e legittime aspirazioni personali dei vertici provinciali. Insomma, al contrario di quanto ci si aspetterebbe, chi ha tutte le responsabilità del flop elettorale resta alla guida del Partito. Poco male se ha portato a casa un risultato pessimo e sotto ogni aspettativa dopo anni di lavoro sul territorio di chi c’era prima. Certo, non è andata meglio nelle altre province. Con percentuali simili la debacle è assicurata in tutti i successivi appuntamenti elettorali e il rischio è che anche i candidati mister preferenze regionali, da sempre forti, restino fuori. Così non si va da nessuna parte. Il silenzio e l’assenso dei vertici regionali del Partito a questo tipo di condotta è veramente disarmante”

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo