In tendenza

Lentini, la cantante Giovanna Magro seconda classificata al concorso nazionale jazz “Chicco Bettinardi”

L’artista che ha interpretato tre brani si è distinta al Mileston Live Club di Piacenza tra i nuovi talenti del jazz italiano

Finale in rosa quella del concorso nazionale jazz “Chicco Bettinardi”. Seconda classificata, dietro Donatella Montinaro, è la cantante Jazz di Lentini, Giovanna Magro.

Il concorso, nato in abbinamento al Piacenza Jazz Fest, è stato ideato per dare visibilità ai giovani talenti del Jazz italiano che vogliono emergere in questo ambito.

Giovanna Magro sul palco ha presentato tre brani: uno intenso di Kenny Wheeler dal titolo “Everybody’s song but not my own”, la ballad poetica “Peace” di Horace Silver che l’autore raccontò essergli stata ispirata da un angelo che si mise vicino a lui mentre ne componeva la melodia e “Speak low”,  canzone scritta nel 1945 dal grande musicista tedesco Kurt Weill che annovera molteplici versioni, tra cui quella immortale di Sarah Vaughan. Per lei un assegno del valore di 600 euro.

Mai verdetto fu tanto arduo per la giuria di esperti chiamata a esprimersi per decretare la voce più bella tra quelle delle finaliste in gara alla diciannovesima edizione del concorso. Scelta particolarmente complicata perché le cantanti hanno mostrato un elevato livello in tutti gli elementi di valutazione che vanno dalla presenza scenica al timbro, dall’interpretazione all’intonazione e alla padronanza tecnica del loro strumento. La voce è stata la vera protagonista della serata.

Nel corso delle loro esibizioni le cantanti sono state accompagnate con competenza e partecipazione dal trio Bettinardi di docenti della Milestone School of Music: Giovanni Guerretti al pianoforte, Alex Carreri al contrabbasso e Luca Mezzadri alla batteria.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo