In tendenza

Lentini, la città piange Franco Lanteri il fotografo per antonomasia e della memoria. Grande professionista, amico di tutti

Il maestro che ha segnato una pagina di storia di Lentini si è spento stamane nella sua villa di Carlentini nord. Aveva 81 anni

Lentini perde il maestro, il fotografo per antonomasia. Franco Lanteri che indubbiamente ha segnato una pagina di storia della città si è spento stamane nella sua villa di Carlentini nord. Aveva 81 anni.

Il pubblico più vasto ha conosciuto il grande professionista attraverso le prime foto in bianco e nero, preziosa testimonianza di un’umanità ormai quasi cancellata. Immagini che hanno accompagnato anche la Lentini bene. Non c’è casa senza il ricordo di una sua foto. Sposato con Angela, padre di Stefania e Salvo, nonno di Ludovica e Costanza Caracciolo, ex velina e bisnonno amorevole, con la sua scomparsa se ne va un lucido osservatore della storia della città.

Il maestro Franco Lanteri lascia in eredità un archivio di milioni di foto che nell’intenzione del fotografo hanno lo scopo di ridare alle persone la memoria delle loro vite. In tanti sui social hanno salutato con un pensiero il professionista, l’uomo, l’amico.

Oggi ci lascia una colonna portante della fotografia locale e nazionale– si legge in uno dei commenti postati sui social – con lui va via un pezzo della Lentini costruttiva e futuristica. Creatore d’immagini uniche, marito, padre,  nonno e bisnonno unico, affettuoso e dolce . Vogliamo ricordarlo sempre per il  suo sorriso coinvolgente e trascinante”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo