In tendenza

Lentini, la facciata del circolo Alaimo torna a splendere a restauro terminato. I lavori eseguiti con le quote dei soci

Quello che una volta era  noto come Casino  di Conversazione dove si riunivano i nobili di Lentini, ha ritrovato la sua bellezza senza tempo

Ultimati i lavori di restauro del circolo Alaimo, che torna al suo antico splendore. Da qualche giorno è scesa, infatti, anche l’ultima parte del ponteggio, allestita per restituire a quello che un tempo era noto come casino di conversazione, il suo autentico valore.  L’impresa  Angelino  che ha seguito i lavori diretti da uno dei soci, l’ingegnere Sebastiano Roccazzello, volti alla  ristrutturazione del palazzo che si affaccia su piazza Duomo,  ha consegnato la struttura al direttivo guidato  dal presidente  Giorgio Neri.

Il circolo– dice il presidente – non gode di nessun finanziamento. Tutti gli interventi vengono effettuati soltanto con le quote dei soci”.

Fanno parte del sodalizio la vice presidente Pina Castro, il tesoriere Mimmo Borgese, la segretaria Gloria De Cristofaro e i componenti Tommasa Maimone, Giuseppe Castania, Gaetano Maglitto, Angelo Cassaniti.  Il collegio dei probi viri è composto dal presidente Aldo Failla, dai componenti Salvatore Fisicaro e Luca Marino. Del collegio dei revisori dei conti fanno parte la presidente Maria Concetta Scammacca, Nino Guercio e Giuseppe Caramma.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo