In tendenza

Lentini lost & found festival: il primo parco urbano d’arte della provincia diventa laboratorio all’aperto

L’evento è stato organizzato dalla cooperativa Badia Lost & Found, in collaborazione con la comunità residente. L'area del quartiere Badia si trasformerà in un luogo di incontro, condivisione e riflessione sul tema del nuovo Bauhaus Europeo, i suoi cittadini e il loro futuro.

Lentini quest’anno sarà il “side event” più a sud d’Europa, unico in Sicilia. L’Evento è stato organizzato dalla cooperativa Badia Lost & Found, in collaborazione con la comunità residente.

La città, già censita come primo parco urbano d’arte della provincia di Siracusa, diventa laboratorio all’aperto. L’area del quartiere Badia si trasformerà in un luogo di incontro, condivisione e riflessione sul tema del nuovo Bauhaus Europeo, i suoi cittadini e il loro futuro.

Il Festival Lentini Lost & Found, in programma sabato 11 e domenica 12 giugno, propone un programma di 2 giorni di laboratori, talk e tour dedicati alla comunità residente e alla rete estesa in questi anni in Sicilia e in Italia: molte le attività culturali nel palinsesto in uscita, tutte ideate per valorizzare la partecipazione attiva e democratica dei cittadini residenti e temporanei, per rendere la città coerente con i principi del manifesto della new European Bauhaus, dando la possibilità sia di partecipare che di contribuire a una città bella, accogliente e sostenibile, come avviato in questi anni nel progetto “Badia Lost & Found”.

Il Nuovo Bauhaus Europeo è uno strumento di rigenerazione urbana.

All’interno del Festival, nella giornata conclusiva di domenica 12 giugno, alle ore 18, si svolgerà un momento di progettazione e di dialogo con la partecipazione della comunità e degli attori dei settori culturali. Obiettivo sarà co-creare un manifesto operativo per tracciare una programmazione di lungo periodo, basandosi sui principi del Nuovo Bauhaus Europeo sia sul piano dell’estetica, della sostenibilità che della inclusività sia in quanto strumento di rigenerazione urbana.

A 100 anni dal Bauhaus, movimento che ha modificato radicalmente l’arte, il design e l’architettura tedesca e non solo, la Commissione Europea ha avviato un nuovo Bauhaus europeo per ripensare i nostri stili di vita e dare forma a futuri modi di vivere che rispondano alle più ampie sfide attuali. Punti cardine del progetto sono estetica, inclusione e sostenibilità. Ispirato ai principi della Bauhaus di Gropius, il nuovo Bauhaus europeo è un nuovo progetto ambientale, economico e culturale destinato ai paesi dell’Unione Europea, che coinvolge aziende e società civile in un’ondata di ristrutturazioni in tutta Europa per rendere l’Unione capofila dell’economia circolare.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo