In tendenza

Lentini, messo a dimora in un’aiuola di villa Gorgia l’albero di ulivo “passulunaria”

L’alberello la cui varietà è a rischio di estinzione è stato piantato durante una breve cerimonia

Cerimonia a villa Gorgia per la piantumazione di un alberello di ulivo appartenente alla varietà  della varietà “Passulunara” originaria dei Monti Sicani e a rischio d’estinzione.

L’iniziativa si inquadra nel progetto promosso dalle  Condotte Slow Food della Sicilia con la piantumazione di circa 2 mila piantine  in centinaia di luoghi significativi dell’Isola.

Villa Gorgia è stato individuato come uno dei luoghi simbolo scelti dove far crescere la pianta d’ulivo.

Alla cerimonia erano presenti il fiduciario della condotta Slow Food di Lentini, Sebastiano Scatà, il segretario Elio Magnano, i componenti Carmelo Abramo,  Marina Ciurcina e Maria Castiglia.

Il progetto –  spiega il fiduciario Sebastiano Scatà – prevede anche la  realizzazione di una mappa con i luoghi dove sono stati piantati gli alberi. Attraverso la geolocalizzazione  la crescita delle piantine sarà controllata. Un gesto simbolico che riafferma l’impegno di Slow Food per la tutela dell’ambiente e il ripristino della Biodiversità minacciata dalla colture industriali. Il ciclo di piantumazioni a Lentini, che ha già interessato gli istituti scolastici  Marconi,  Moncada  e il polivalente scolastico con la collaborazione dei produttori del locale mercato della terra, si concluderà nei prossimi giorni con la piantumazione di cinque ulivi nell’area archeologica della chiesa del Crocifisso, recentemente restaurata e restituita alla fruizione dei visitatori”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo