In tendenza

Lentini, obbligo del green pass anche per tabaccherie e profumerie: c’è chi dice no

A Lentini alcuni titolari di negozi hanno dichiarato che nel proprio esercizio non sarà effettuato alcun controllo

Crea malumore e preoccupazione tra gli esercenti il controllo del Green pass, già in vigore per il settore dei servizi alla persona (estetiste e acconciatori) e, dal primo febbraio, per la gran parte delle attività commerciali.

Alcuni negozianti decidono di non controllare la certificazione all’ingresso del proprio locale. “Aggiungere questo onere – dichiara il titolare di un esercizio – in capo ai negozianti, già provati da due anni di restrizioni e calo delle vendite e alle prese con una lievitazione dei costi senza precedenti, significa penalizzare ulteriormente settori che, al contrario, andrebbero fortemente sostenuti. Il green pass  è anticostituzionale, pertanto questo locale consente il  libero accesso a tutti”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo