In tendenza

Lentini, rigenerazione urbana: sopralluogo del sindaco nei quartieri per monitorare le aree critiche

Insieme al primo cittadino anche assessori e consiglieri comunali. Le aree interessate dai progetti di rigenerazione urbana sono via Nisida, via Ventimiglia e le contrade Scala Alaimo, S. Antonio, Poggio Anime del Purgatorio, Porazzeto, Portazza, Carrubbazza e Bottiglieri

In virtù dell’impegno assunto  durante la campagna elettorale è partito il tour nei quartieri di Lentini del sindaco Rosario Lo Faro. Il giro a piedi insieme agli assessori Cristina Stuto ed Enzo Pupillo, di alcuni consiglieri comunali e di una squadra di tecnici del comune,  è stata l’occasione per  monitorare le aree critiche della città sulle quali  intervenire con alcuni progetti di rigenerazione urbana finanziati dal Ministero.

Lentini sconta anni di abbandono e di degrado – ha detto il sindaco Rosario Lo Faro – La ricognizione che oggi, insieme agli assessori comunali e ai tecnici comunali sto effettuando,  ha lo scopo di valutare gli interventi più urgenti per risolvere le tante criticità, capire come poter intervenire completamente, utilizzando alcuni finanziamenti che sono pervenuti nelle nostre casse comunali. Lentini è la città dei quartieri e la nostra attenzione, nei loro confronti, è primaria”.

Le aree interessate dai progetti di rigenerazione urbana sono via Nisida,  via Ventimiglia e le contrade Scala Alaimo , S. Antonio, Poggio Anime del Purgatorio,  Porazzeto, Portazza, Carrubbazza e Bottiglieri.

Non si può fare un intervento di riqualificazione urbana improvvisato ed estemporaneo – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Cristina Stuto – per questo motivo è nostra intenzione attuare, tramite i finanziamenti disponibili, interventi di riqualificazione che partono da una presa di coscienza dei luoghi nella quale ricadono, e che possano influire positivamente sulla qualità di vita non del solo quartiere interessato ma di tutta la città”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo