Speciale Ballottaggio a Pachino

Speciale Ballottaggio a Pachino

In tendenza

Lentini, ritorna in libertà il giovane con la passione le armi clandestine

Difeso dall’avvocato Alessandro Vinci, il lentinese è stato sentito stamane dal Gip del tribunale di Siracusa

La storia che ha visto protagonista un giovane lentinese, arrestato dagli agenti di polizia del commissariato di Lentini, si è risolta stamane in tribunale. Il ragazzo, accusato di essere “un  abile artigiano delle armi” per essere riuscito a realizzare nel suo garage, attraverso la lavorazione di semplici tubi, canne per fucili che poi venivano assemblate rendendole perfettamente funzionanti, stamattina accompagnato dal legale difensore, Alessandro Vinci è stato interrogato dal Gip.

Dopo aver dichiarato la sua versione dei fatti, è ritornato in libertà. Secondo quanto sostiene l’avvocato Vinci, l’attività, ovviamente illegale, sarebbe riconducibile ad una passione che il suo assistito avrebbe coltivato con superficialità.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni