In tendenza

Lentini, tentato omicidio di via Rossini. Restano in carcere i presunti autori

I fratelli Emanuele e Christian Scrofani arrestati dalla polizia, sono ritenuti responsabili di avere sparato quattro colpi di pistola calibro 7,65 contro un uomo

Restano rinchiusi nella casa circondariale di Cavadonna  i fratelli Emanuele e Christian Scrofani rispettivamente 27 e 22 anni, arrestati dagli agenti del commissariato di Lentini insieme ai colleghi  della squadra mobile. Entrambi sono accusati di tentato omicidio e detenzione a fini di spaccio di stupefacenti. Il Gip Andrea Migneco, ha convalidato il fermo dei due presunti autori  difesi dagli avvocati Puccio Forestiere e Giuseppe Di Mare, disponendo il loro interrogatorio di garanzia quando le loro condizioni di salute saranno migliorate

Secondo quanto ricostruito dagli agenti del commissariato di polizia di Lentini guidato dal vice questore aggiunto Andrea Monaco e dagli uomini della squadra mobile al comando del  dirigente Gabriele Presti, gli  indagati sono ritenuti responsabili di avere esploso quattro colpi di pistola calibro 7,65 contro un uomo di 42 anni nel pomeriggio di sabato scorso nel quartiere San Paolo.

Dalle indagini  la polizia avrebbe accertato che si è trattato di una spedizione punitiva. La vittima arrivata all’appuntamento in via Rossini sarebbe stata prima aggredita e poi ferita alla schiena e alla mano.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo