In tendenza

Lentini, trovato morto in casa dopo circa 6 mesi: l’uomo aveva gestito il negozio Joe Cat

Un dramma della solitudine, che ha avuto come vittima Giancarlo Perrotta, lentinese di 60 anni

Si trova nella camera mortuaria dell’ospedale di Lentini il corpo di Giancarlo Perrotta ritrovato nella sua abitazione di via Milano nel quartiere Sopra fiera

Per il medico legale incaricato dalla procura  la morte, quasi certamente per cause naturali, potrebbe risalire a più di sei mesi fa. Non sarebbero state trovate tracce di violenze fisiche.

Gli accertamenti e le indagini sono in mano ai carabinieri della stazione di Lentini guidata dal comandante Silvio Puglisi. I resti dell’uomo sono stati trasferiti nella camera mortuaria dell’ospedale per i necessari esami autoptici.

Le condizioni di vita dell’uomo sembrano siano state molto precarie, vista la situazione in casa. Giancarlo Perrotta, conosciuto in città, in passato aveva gestito il negozio di giocattoli e articoli per la prima infanzia, Joe Cat, in piazza Del Popolo.

L’autopsia, che sarà eseguita nei prossimi giorni potrà rivelare cause e data del decesso. Il resto sembra quasi certezza che il caso di Perrotta sia da considerare soltanto una tragedia della solitudine. Una storia di tristezza e dispiacere per un uomo che negli ultimi anni, secondo quanto si è appreso, si era sempre più chiuso in se stesso. Pare che fosse stato sposato e separato da circa 20 anni.

Né i figli, che vivrebbero fuori dalla Sicilia, né conoscenti e nemmeno i vicini di casa si sarebbero preoccupati del fatto che da molto tempo il 60enne non si faceva più vedere.

Fino a quando qualcuno, nei giorni scorsi, ha deciso di rivolgersi ai carabinieri e ai vigili del fuoco, che hanno sfondato la porta di ingresso.

Lo stato del corpo rinvenuto all’interno di una stanza al piano terra mummificato, secondo quanto spiegano i medici, potrebbe essere legato ad un particolare processo dovuto a svariati motivi fra cui anche le condizioni dei luoghi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo