In tendenza

Litorale Jonico, rifiuti scaricati dietro il cancello. Carlentinese bloccato dentro il villaggio Summer

Degrado senza limiti nei villaggi a mare sul litorale Agnone San Leonardo  per i rifiuti abbandonati in maniera selvaggia . Il presidente del tribunale dei diritti del malato, Alfio Bosco : "la preoccupazione del comune di Augusta è solo quella di inviare cartelle Tari. Adiremo per vie legali".

La situazione che riguarda il degrado all’ingresso dei villaggi a mare dove i proprietari sono maggiormente di Carlentini e Lentini, è precipitata. Nei giorni scorsi uno dei proprietari di una casa nel villaggio Summer è rimasto inverosimilmente bloccato dietro il cancello elettronico a causa di un materasso che ne ostruiva il passaggio. Indignato l’uomo è stato costretto a rimboccarsi le maniche pur di riuscire a passare con l’auto. Sulla vicenda è intervenuto ancora una volta il presidente del tribunale dei diritti del malato, Alfio Bosco.

La situazione nella zona balneare precisamente l’ingresso del  villaggio costa Gaia, Summer e lungo la strada interna che collega il  villaggio sabbione ad Agnone bagni,  si riconferma, come ormai da anni,  una discarica a cielo aperto– ha detto Bosco –  Gli operatori ecologici si limitano solo a svuotare quei pochi cassonetti lasciando il resto a terra, mentre il comune di Augusta indifferente  questo scempio, continua ad inviare le cartelle Tari.

Di fronte al totale disinteresse  ad avviare un’azione di bonifica dei luoghi,   il comitato invita i contribuenti  a ritardare  o addirittura a non pagare le tasse , se non dopo l’eliminazione delle discariche. Abbiamo tra l’altro nominato un legale disponibile a   tutelare i proprietari  nelle sedi opportune


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo