In tendenza

Parte da Sigonella per i cieli ucraini il Global Hawk, la preoccupazione del sindaco di Lentini

Sul sito Flightradar24 in tanti hanno seguito l’immagine che riprende sui cieli un aereo senza pilota americano

Un aereo senza pilota americano, il  Global Hawk, drone militare da ricognizione noto con il nome di Forte 12, è  partito da Sigonella per raggiungere lo scenario di guerra per una missione di sorveglianza. Dalle immagini si vede che il velivolo ha acceso il suo “risponditore radar” e, pertanto, è stato intercettato anche dal sito Flightradar24.

In questa crisi, al momento, la base militare di Sigonella ha visto solo l’impiego dei droni ma adesso che la guerra è cominciata con l’attacco della Russia non si può escludere che venga utilizzata anche per il decollo di caccia militari essendo una base strategica al centro del Mediterraneo.

Il sindaco Rosario Lo Faro che ha parlato con il comandante della base di Sigonella non nasconde la propria preoccupazione ma  cerca di rassicurare i suoi concittadini: “Siamo molto preoccupati per la situazione in Ucraina – dichiara –  Sigonella è una base operativa a tutti gli effetti, ha un ruolo strategico e centrale. Spero non si arrivi mai all’uso di Sigonella come base militare attiva. In passato abbiamo già vissuto momenti del genere. Situazioni che hanno coinvolto anche il nostro territorio. Certo, non siamo indifferenti per come si stanno evolvendo le cose nella guerra in Ucraina. Intanto il Colonnello H.L. Rivera, comandante della base aerea di Sigonella, mi ha rassicurato sulla assenza di un dichiarato stato di allerta e sulla attuale normalità dei controlli aerei espletati. Il mese scorso – continua il sindaco – non si parlava ancora delle tensioni in Ucraina. I problemi erano legati all’attività dell’Etna”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo