In tendenza

Solidarietà ai profughi afghani. Lions club e Leo club donano tonnellate di indumenti e giocattoli

A Sigonella oltre 50 tonnellate di indumenti e giocattoli raccolti in poco meno di una settimana a favore delle famiglie sfollate dal proprio paese in transito verso gli Stati Uniti

Nel corso di una cerimonia in presenza del  Governatore del Distretto 108Yb Sicilia Francesco Cirillo e di una delegazione di Lions, un’autocolonna ha consegnato il materiale al comandante dell’aeroporto di Sigonella e del 41° stormo colonnello, pilota Howard Lee Rivera ed al capitano Kevin Pickard comandante della Naval Air Station US Navy che insiste nella parte ovest dell’aeroporto siciliano responsabile delle operazioni di transito dei sfollati.

Attraverso l’attività i Lions hanno consolidato i rapporti di reciproca stima e collaborazione tra le diverse realtà: club service, Aeronautica militare di Sigonella e la locale componente americana, che nel rispetto di precisi e rigidi accordi bilaterali, a Sigonella, in particolare modo nel campo solidale è stata sempre vicina alla comunità siciliana. Un sentito ringraziamento è stato espresso dal capitano Kevin Pickard, comandante della Naval Air Station della US Navy nei confronti dei Lions per la cospicua donazione.

Grazie ai Lions siciliani – ha detto il colonnello pilota Howard Lee Rivera- per la vicinanza dimostrata nei confronti dell’Aeronautica Militare ma soprattutto  per l’estrema sensibilità nei confronti di persone meno fortunate giunte a Sigonella alla ricerca di una vita migliore. I doni porteranno gioia  alle famiglie e un sorriso ai bambini. Ancora una volta i Lions ed i Leo hanno dimostrato grande sensibilità nei confronti dei più bisognosi”.

Al termine della cerimonia il Governatore del Distretto 108Yb Sicilia Francesco Cirillo ha ringraziato i comandanti Rivera e Pickard per l’accoglienza e per il lavoro svolto dal personale impegnato nella selezione e distribuzione del materiale. La seconda tranche di indumenti raccolti sarà consegnata nei prossimi giorni all’Aeronautica Militare e probabilmente anche ai comuni siciliani che ospiteranno i profughi afgani destinati all’Italia.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo