In tendenza

Sp 95 Carlentini Villasmundo. Prosegue la diatriba tra Carnevale (Fillea CGIL) e Ternullo (FI)

Alla nota della deputata di Forza Italia all’Ars, il segretario provinciale  Fillea CGIL , Salvo Carnevale ha risposto : "nessuna macchina del fango ma attenzione alla comunità. L’onorevole Ternullo deve spiegare ai cittadini, non a me"

Sulla SP 95 Carlentini Villasmudo, è  scontro aperto tra il segretario provinciale di Fillea Cgil Salvo Carnevale e la deputata di Forza Italia all’Ars, Daniela Ternullo.

“Sulla S.P. 95 Carlentini-Villasmundo – dichiara Carnevale – continuiamo a chiacchierare ma di fatti concreti poco o nulla. Non è importante che per l’onorevole il segretario provinciale della Fillea-Cgil di Siracusa sia più o meno noto alla sua persona. È importante che la Ternullo sia a conoscenza del fatto che della sua attività politica rendiconti ai cittadini, non al sottoscritto. Noi rappresentiamo migliaia di lavoratori del settore delle costruzioni che sono stufi di vedere poche opere pubbliche e molte passerelle. Sì! Di questo deve essere a conoscenza. Ecco chi c’è dietro ai ragionamenti che articoliamo: sono i lavoratori edili che per 12 anni hanno vissuto il grande dramma della disoccupazione. Dramma di cui la politica siciliana raramente si è occupato. Rassicuriamo, pertanto, l’onorevole Ternullo. Nessuna eminenza grigia dietro l’elaborazione rivendicativa e la nostra particolare attenzione attorno al grande tema dei lavori pubblici. Questa bizzarra trovata da talento dietrologico invece risulta parecchio offensiva da parte del parlamentare regionale. Dietro di noi non vi è alcun burattinaio politico.  Quando si tratta di criticare o  valutare l’operato di chi si è occupato così poco di lavoro e sicurezza, nell’ambito del settore delle costruzioni, siamo solamente molto severi. Vorremmo, in conclusione, ricordare che ci siamo limitati a osservare le dichiarazioni di quest’ultimo anno a proposito della S.P. 95. Li rilegga pure l’onorevole Ternullo e ci dica cosa ne pensa delle dichiarazioni sue e quelle del Governo regionale risalenti a Novembre del 2020 e a pochi giorni fa.  A questo punto le consigliamo di cambiare fonte informativa presso l’Assessorato Regionale alle Infrastrutture visto che non sembra particolarmente attendibile. E giusto per non rasentare il ridicolo – utilizzando le sue parole – non è proprio elegantissimo attaccare per difendersi scaricando su questo fantomatico informatore l’eventuale erroneità (col senno di poi) della ennesima dichiarazione sulla partenza dei lavori sulla S.P. 95. Se all’Onorevole Ternullo siamo sembrati maleducati ce ne dogliamo ma, in tutta onestà, l’enunciazione di una cronologia dei fatti (poi non accaduti, purtroppo per i cittadini), ci sembra rientri tra le nostre prerogative. Probabilmente l’Onorevole Ternullo ha degli altissimi standard educativi e ci attrezzeremo in futuro per essere più aulici. Non c’è, pertanto, nessuna macchina del fango ma attenzione alla comunità. Per questo motivo abbiamo reiterato per la terza volta,  pubblicamente,  una sollecitazione al Governo Musumeci affinchè dichiari con esattezza quale sarà il destino della S.P. 95.  Si sinceri anche l’onorevole Ternullo al Governo Regionale che, se nulla è cambiato nella notte , dovrebbe essere espressione della sua maggioranza”.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo