In tendenza

Torna “La Mela di Aism”: l’evento di informazione, sensibilizzazione e raccolta fondi. Volontari anche a Carlentini

L’iniziativa partita ieri in occasione della  giornata del Dono, istituita per celebrare i valori della solidarietà e della sussidiarietà, ritornerà  in piazza nel week end di sabato 7 e domenica 8 ottobre

Facciamo sparire la SM con un sacchetto di mele”, è l’appello di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Mele di tre qualità diverse, granny smith, golden e noared raccolte in sacchetti da 1,8 kg. L’evento è partito ieri per la giornata del Dono, festa di San Francesco d’Assisi patrono d’Italia istituita per celebrare i valori della solidarietà e della sussidiarietà, per ritornare in piazza nel week end di sabato 7 e domenica 8 ottobre.

A Siracusa i volontari saranno in piazza San Giovanni alle catacombe sabato e domenica. Postazioni anche in provincia: ad Augusta grazie agli scout Agesci della parrocchia di San Giuseppe Innografo e in piazza Duomo; e a Sortino in piazza Santa Sofia; a Floridia davanti la parrocchia di san Giovanni Bosco. Volontari anche in altri centri della Provincia come Carlentini e Palazzolo. Già da ora è possibile prenotare il proprio sacchetto di mele. Basta contattare la Sezione Provinciale Aism di Siracusa chiamando al numero 0931462393. Il sacchetto sarà recapitato anche a domicilio.

Quasi mille sacchetti mele sono arrivati a Siracusa – spiega Alessandro Ricupero, presidente provinciale AISM Siracusa -. La Mela di Aism è la principale manifestazione di raccolta fondi. Abbiamo programmato tantissime attività per le persone con sclerosi multipla per il nuovo anno che saranno possibili solo se riusciremo a raccogliere i fondi necessari. L’invito ai siracusani è ad acquistare ciascuno il proprio sacchetto di mele: in quella piccola donazione sono contenute tante ore di studio per i ricercatori che ogni giorno sperimentano nuove strade per trovare farmaci più efficaci e sono contenute le attività dedicate alle oltre 700 persone con sclerosi della nostra provincia”. “La Mela di AISM” è l’evento di informazione, di sensibilizzazione e di raccolta fondi che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Chef Alessandro Borghese è il testimonial de “la Mela di AISM” per il decimo anno consecutivo: “Da 10 anni – dichiara  – sono al fianco di AISM per combattere la sclerosi multipla e patologie correlate ho scelto d’impegnarmi in prima persona e non restare a guardare. Solo la ricerca scientifica oggi può aiutarci a trovare una cura risolutiva, io confermo il mio appoggio perché un domani senza Sclerosi Multipla è possibile”. Oltre allo Chef Alessandro Borghese anche per la Mela di AISM saranno al fianco dell’Associazione la madrina Antonella Ferrari, attrice, scrittrice e donna con SM, il ballerino Ivan Cottini e tanti amici e sostenitori. I fondi raccolti nelle piazze andranno a garantire e potenziare i servizi destinati alle persone con SM e a sostenere la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla.

Grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica, esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla. La ricerca negli ultimi 20 anni ha fatto passi da gigante per assicurare cure molto efficaci che hanno cambiato l’impatto sulla qualità di vita quotidiana. Ma le cause della malattia sono ancora sconosciute e la ricerca è fondamentale per trovare la cura risolutiva.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni