In tendenza

Lago Biviere di Lentini: paradiso ritrovato o cattedrale nel deserto?

Pro Loco di Lentini e Arcicaccia provinciale  in prima linea per la riapertura al pubblico del lago Biviere

I presidenti della  Pro Loco di Lentini e Arcicaccia provinciale,  Luca Fazzino e Rosario Vacante,  hanno chiesto un incontro con gli assessori regionali di competenza per la fruizione del  grande specchio d’acqua del quale, da anni tutti ne parlano ma, a parte qualche passerella e alcune promesse nessuno finora sembra aver trovato una soluzione.

Nel mese di giugno entrambi chiesero  ufficialmente alla dirigenza della ripartizione faunistica di Siracusa un incontro immediato per affrontare congiuntamente la problematica  e cercare di trovare una soluzione. Finora nulla di fatto. “Da parte della  ripartizione faunistica nessuna risposta  – spiegano – A distanza di un mese abbiamo rivolto l’invito alla alla Regione invitando gli assessori Antonino Sicilia e Manlio Messina  ad effettuare un sopralluogo e nel contempo poter discutere sulla possibilità di fruizione del sito.  Vogliamo sottolineare che  in passato, esattamente nel dicembre del 2016,  era stata avviata una interlocuzione che si è conclusa con una disposizione dell’allora dirigente mai attuata e confinata nel dimenticatoio. Nel 1999 l’allora presidente della Regione Cuffaro comunicò che con una legge regionale, la gestione del lago Biviere era stata affidata alla ripartizione faunistica di Siracusa. Di certo c’è che il lago continua a rimanere chiuso ai visitatori. Se oggi ci rechiamo davanti il cancello c’è un cartello o forse più di uno recante la scritta “ ripartizione faunistica. Fondo chiuso”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo