In tendenza

Lentini, fine dei disagi per gli studenti del Vittorio Veneto: pronte sei aule nell’istituto Aletta

Dalla prossima settimana gli studenti di sei classi che attendevano di essere collocati nei nuovi moduli allestiti all’interno del piazzale della Vittorio Veneto, i cui lavori non sono ancora stati ultimati, potranno svolgere dignitosamente e in  maniera regolare le lezioni presso l’istituto Aletta.

A partire dalla prossima settimana gli studenti di sei classi  del Vittorio Veneto, attualmente collocati in altre scuole,  potranno svolgere in maniera regolare l’attività didattica all’interno dell’istituto assistenziale Aletta.

L’amministrazione comunale è pronta per fornire una risposta  ai genitori che dall’inizio dell’anno scolastico avevano lamentato i disagi dei propri bambini costretti ad effettuare doppi turni  per via del fatto che i nuovi moduli –  collocati all’interno del cortile della scuola più antica della città,  chiusa da un anno per inagibilità –  non sono ancora stati completati.

La notizia,   resa nota dal sindaco Rosario Lo Faro che in questa delicata vicenda è stato coadiuvato dall’assessore Maria Cunsolo,  arriva a distanza di appena un mese dall’insediamento della nuova amministrazione.

Si tratta di un lavoro di squadra  – ha detto il sindaco Rosario Lo Faro – in sinergia con gli assessori iniziato a poche ore dall’insediamento a favore della nostra comunità. In questo mese durante il quale   l’amministrazione comunale si è trovata ad affrontare l’emergenza alluvione, ha lavorato senza risparmiarsi per venire incontro alle esigenze delle famiglie dei bambini allocati provvisoriamente in altre scuole. A  seguito i  nostri sopralluoghi nell’istituto assistenziale Aletta che vede due piani affittati da parte del nostro Ente per gli anni scolastici 2020/21 e 2021/22, a causa dell’emergenza di edilizia scolastica abbiamo attivato 6  aule al secondo piano, che risultavano inutilizzate. Dalle verifiche, i funzionari esperti in  sicurezza delle scuole hanno valutato positivamente la possibilità di collocare  gli studenti in ambienti idonei alle loro necessità”.

Sui disagi dell’istituto comprensivo Vittorio Veneto di Lentini, derivanti dalla mancata consegna di aule prefabbricate su moduli, il sindaco ha dichiarato: “corre l’obbligo di fare chiarezza. Nel  procedimento avviato dai precedenti amministratori, questa amministrazione non ha avuto nessun ruolo decisionale in quanto neo eletta e in carica dal 26 ottobre. Mentre invece il contratto con la ditta aggiudicataria, la quale ha 60 giorni per completare i lavori previsti per il 24 dicembre, è stato firmato  il 25 ottobre scorso”

Secondo l’assessore Maria Cunsolo la scelta di trasferire sei aule al secondo piano dell’istituto Aletta, a cui ha fatto seguito la comunicazione ufficiale  inviata dal dirigente scolastico reggente Giusy Sanzaro, “consentirà ai ragazzi di riprendere le attività didattiche, comprese le  lezioni di strumento essendo l’istituto comprensivo Vittorio Veneto una scuola ad indirizzo musicale”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo