In tendenza

Politiche sociali del comune di Carlentini. Avviate tre iniziative in favore dalla fascia debole

Entro settembre un intervento a favore di minori con disabilità grave nonché l’avvio di  progetti di utilità collettiva con l’impiego dei percettori di reddito di cittadinanza

I servizi sociali non si fermeranno nemmeno durante la stagione estiva. Il team guidato dall’assessore Concetta Torcitto a lavoro per dare risposte concrete ai  cittadini in difficoltà. Buoni Covid al primo posto . “Erogare a circa 200 nuclei familiari i buoni spesa Covid – spiega l’assessore alle politiche sociali – per un importo di circa 100 milioni di euro con fondi regionali non è un intervento da poco conto e richiede l’impegno e la responsabilità necessari per un’operazione delicata e profondo rispetto per i beneficiari”.

La seconda iniziativa  riguarda l’avvio dei centri estivi rivolti ai ragazzi fino ai 14 anni. Fra questi i minori affetti da disabilità ai quali viene garantita la partecipazione integrata e responsabile. La terza iniziativa comprende il rinnovo dei contratti in scadenza dei professionisti esterni della misura del PON Inclusione. “Il team – conclude l’assessore Concetta Torcitto –  anche nei mesi estivi lavorerà su sfide sociali : l’avvio per la prima volta a Carlentini di un intervento specifico in favore di minori affetti da disabilità grave e  l’avvio entro i primi giorni  di settembre di diverse centinaia di cittadini percettori di reddito di cittadinanza ai progetti di utilità collettiva (PUC).”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo