In tendenza

Sparatoria a Francofonte, nessun proiettile avrebbe centrato la vittima: continuano le indagini

Il 50 enne sarebbe stato raggiunto alla tempia da un corpo contundente. Trasferito in ospedale, non versa in gravi condizioni

L’agguato di ieri nel centro storico di Francofonte si è verificato tra via Combattenti e il vicolo San Martino, in una zona poco distante da una struttura scolastica frequentata da bambini in tenera età. Ed è lì, in quella traversa, proprio davanti il garage della vittima che vive nel paese agrumicolo da qualche anno insieme alla compagna, che i sicari avrebbero aperto il fuoco. Senza timore di colpire la gente che in quel momento si trovava a passare.

Dai bossoli trovati per strada dai carabinieri, i colpi esplosi sarebbero stati parecchi, forse 4 o 5, nessuno dei quali avrebbe centrato il bersaglio.

Non è dato sapere se chi ha sparato ha sbagliato o se i colpi di arma da fuoco siano stati esplosi solo per intimidire la vittima. Di certo ci sarebbe che il cinquantenne, in quel frangente, sarebbe stato pestato e, forse raggiunto alla testa da un colpo di spranga.

Le indagini dei carabinieri intervenuti sul posto insieme ad una volante della polizia di Lentini e al personale del 118, si stanno concentrando sulla sfera privata della vittima.

Al centro dell’attività degli investigatori anche la visione delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza installato nel centro storico per risalire agli autori dell’agguato. Importante per i carabinieri sarà anche la testimonianza della vittima le cui condizioni di salute non sarebbero gravi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo